Curiosità

Sentiero della Vena
17 Agosto 2023
Il Sentiero della Vena è un itinerario che si estende nel territorio del Comune di Tonezza del Cimone. Dati tecnici del percorso: Luogo: Monte Spitz Difficoltà: Medio-alta Lunghezza: 4 chilometri Dislivello: 400 metri La partenza per il Sentiero della Vena inizia dalla strada comunale che sale dalle contrade Grotti e Fontana verso i Fiorentini, in […]

Il Sentiero della Vena è un itinerario che si estende nel territorio del Comune di Tonezza del Cimone.

Dati tecnici del percorso:

Luogo: Monte Spitz
Difficoltà: Medio-alta
Lunghezza: 4 chilometri
Dislivello: 400 metri

La partenza per il Sentiero della Vena inizia dalla strada comunale che sale dalle contrade Grotti e Fontana verso i Fiorentini, in una via laterale nelle vicinanze dell’Hotel Ristorante Chiosco Alpino.

Sentiero della Vena.

Distesa di prati e pascoli.

Illustrazione del Sentiero della Vena:

Inizio del percorso tra contrà Grotti e Fontana.

Il punto di partenza dell’itinerario è una laterale della strada comunale che sale dalle contrade Grotti e Fontana e che continua per l’Altopiano dei Fiorentini. Il percorso inizia in una distesa di prati e pascoli per arrivare ad un vecchio baito ristrutturato. Dopo una decina di minuti si supera la Val della Fontanella e si giunge ai baiti del Monte di Sotto.

Una vecchia sorgente d’acqua naturale.

Il sentiero riprende più deciso fino ad una stretta valle che scende dal Monte Spitz. Si prosegue per un sentiero che in precedenza era utilizzato per le vacche e si può osservare una pozza d’acqua contornata da pietre usata come abbeveratoio o pozzo. La sua sorgente è naturale: in qualunque periodo dell’anno esce sempre acqua. Dopo un paio di metri in discesa sul via che porta ai Sabionei, ha inizio la salita.

La salita verso il monte.

La salita verso il monte.

Comincia la salita del monte.

Lungo il sentiero si vede anche una casupola usata dai cacciatori per controllare camosci e caprioli. Avvicinandosi con prudenza, si nota uno sperone di roccia con ampie vedute sulle valli di Barbarena Bastarda e della Vena. La salita si ferma un attimo per un breve tratto pianeggiante e dopo riparte per l’ultima scalata a zig zag.

Dopo la salita un panorama mozzafiato.

Completata la scalata dopo circa una trentina di minuti, si arriva alla strada della Vena. Arrivati alla meta di destinazione o si percorre a ritroso il sentiero dei Tronconi (durata circa di 2 ore) verso il punto di partenza, o si prosegue per il Monte Spitz.

Illustrazione dell'itinerario.

Lungo il Sentiero della Vena.

Illustrazione del sentiero.

Illustrazione del sentiero.

Dati tecnici.

Dati tecnici.

Contenuti ed immagini a cura di: Tonezza.it

Altre Curiosità

Itinerari a Piovene Rocchette

Itinerari a Piovene Rocchette

Piovene Rocchette è un piccolo Comune della Pedemontana Veneta situato alle pendici del Monte Summano. Grazie alla sua posizione geografica si caratterizza come luogo di partenza per chi cerca percorsi poco impegnativi e prevalentemente immersi nella natura, che...

leggi tutto
I percorsi di Agritour

I percorsi di Agritour

I percorsi di Agritour Agritour si distingue come un progetto dedicato al viaggiare lento, immerso tra le ondulate colline che abbracciano Vicenza e le maestose Piccole Dolomiti, riportando alla ribalta la bellezza autentica della campagna vicentina. Agritour offre...

leggi tutto
La via dell’Acqua

La via dell’Acqua

La via dell'Acqua è un itinerario suggestivo che dalle placide acque del lago di Posina conduce alla sommità del Monte Novegno attraversando i suoi versanti più selvaggi. Il percorso traccia le orme della preziosa risorsa dell’acqua, che scende copiosa dai numerosi...

leggi tutto
0
IL TUO CARRELLO
  • No products in the cart.