Seleziona una pagina

BASSANO DEL GRAPPA

E TERRE DEL BRENTA

Uno dei borghi più caratteristici della Pedemontana Vicentina

Capace di regalare scorci da cartolina. Per chi giunge a Bassano del Grappa è impossibile non fare una passeggiata sullo splendido Ponte Vecchio, vero simbolo della città: ricostruito più volte su disegno di Andrea Palladio sempre in legno, il materiale più idoneo per resistere alle piene del fiume. Sulla testa occidentale del ponte si trova il piccolo ma interessante Museo degli Alpini mentre dall’alto lato un appuntamento immancabile con l’aperitivo bassanese per cui è d’obbligo ordinare “un mezzo e mezzo”, il tradizionale aperitivo da gustare proprio sul ponte. Sempre vicino al ponte, si trovano anche il Museo della Grappa, il Museo Civico e la mostra permanente ospitata a Palazzo Bonaguro; a pochi passi sorge infine Palazzo Sturm: affacciato sul fiume Brenta, ospita il museo della Ceramica con un’ampia raccolta di oltre 1200 pezzi.

Sempre a Palazzo Sturm ha sede il Museo Remondini, dedicato alle storia della stampa legata alla nota famiglia di stampatori locali che dal 1500 diffusero in tutto il mondo le loro immagini facendo conoscere Bassano anche al di fuori dei confini nazionali. Bassano fu anche meta di soggiorni di famosi personaggi quali Napoleone, Vera Brittain e dei cosiddetti poeti di Harvard quali John Howard Lawson, John Dos Passos ed Ernest Hemingway. Appena fuori dal centro vale una visita lo splendido edificio delle “Bolle Nardini”, opera dell’architetto Massimiliano Fuksas. Da assaggiare in stagione gli Asparagi Bianchi di Bassano DOP, oggetto anche di alcune rassegne enogastronomiche da maggio a giugno.

News

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.