Curiosità

Centenario 1920 – 2020 Transvolata Roma – Tokyo
18 Ottobre 2021
Per il centenario della storica impresa di Arturo Ferrarin, il raid Roma-Tokyo, con partenza il 14 febbraio e arrivo il 31 maggio 1920, l’Aeroporto di Thiene in collaborazione con la Città di Thiene,  il 16 e 17 ottobre 2021 ha organizzato con successo la celebrazione dell’anniversario, presso l’Aeroporto “Arturo Ferrarin” di Thiene. L’evento chiude degnamente […]

Per il centenario della storica impresa di Arturo Ferrarin, il raid Roma-Tokyo, con partenza il 14 febbraio e arrivo il 31 maggio 1920, l’Aeroporto di Thiene in collaborazione con la Città di Thiene,  il 16 e 17 ottobre 2021 ha organizzato con successo la celebrazione dell’anniversario, presso l’Aeroporto “Arturo Ferrarin” di Thiene.
L’evento chiude degnamente il Centenario della trasvolata, dopo oltre un anno di iniziative ed eventi, organizzati con l’elasticità creativa che l’imprevisto sopravvenire della pandemia, sin dalle battute iniziali del programma, ha richiesto agli organizzatori.

La storica impresa

 

Nel 1920 il pilota Arturo Ferrarin con Guido Masiero e i motoristi Gino Cappannini e Roberto Maretto, a bordo di due biplani S.V.A.9 del Regio Esercito in legno e tela privi di cabina chiusa, ha compiuto il primo collegamento aereo tra Europa ed Estremo Oriente: 18.000 km a tappe, in 109 ore di volo. Partì il 14 febbraio 1920 e, durante la spedizione, Ferrarin fece tappa in India e Cina concludendo l’impresa a Tokyo, in Giappone, il 31 maggio 1920.

Il programma per la celebrazione dell’anniversario ha visto un ricco e sorprendente susseguirsi di esibizioni aeree, alle quali hanno partecipato diversi attori tra i più importanti a livello nazionale e internazionale, come Luca Bertossio, Campione Mondiale Acrobazia con aliante, Andrea Pesenato, Campione Italiano di acrobazia aerea, diverse dimostrazioni di velivoli, interventi dei velivoli da attacco AMX e da caccia Typhoon da parte del 51° Stormo Istrana e infine la spettacolare partecipazione della Pattuglia Acrobatica Nazionale con le Frecce Tricolori, che hanno dipinto i cieli della Pedemontana Veneta con i colori della bandiera italiana.

La manifestazione ha riscontrato un forte interesse da parte di cittadini, visitatori e appassionati, che sono rimasti con gli occhi all’insù per due magici pomeriggi.

Ringraziamo Fabrizio Bassan per le foto gentilmente inviateci.

   

Altre Curiosità

Breganze nella Pedemontana Veneta

Breganze nella Pedemontana Veneta

Breganze, luogo di storia, tradizioni ed artigianato, si è sempre presentata come un punto geograficamente strategico della Pedemontana Veneta, all’incrocio tra due corsi d’acqua, il Chiavone Bianco e Nero. Cittadina unica per le tradizioni enogastronomiche, ma anche...

leggi tutto
Le antiche Birrerie di Piovene Rocchette

Le antiche Birrerie di Piovene Rocchette

Tra le colline dell'Alto Vicentino sorge Piovene Rocchette, un piccolo comune che custodisce gelosamente un tesoro antico: la sua tradizione birraria risalente al Medioevo. L'abbondanza di sorgenti d'acqua pura, elemento chiave per la produzione di birra, rese questo...

leggi tutto
Valli del Pasubio: un territorio da scoprire

Valli del Pasubio: un territorio da scoprire

Situato a nord-ovest della provincia di Vicenza, al confine con la provincia autonoma di Trento, il paese di Valli del Pasubio appartiene al territorio dell’Alta Val Leogra, ed è cinto dal gruppo montuoso del Sengio Alto e del Monte Pasubio, montagna sacra all’Italia....

leggi tutto
0
IL TUO CARRELLO
  • No products in the cart.