Curiosità

Breganze nella Pedemontana Veneta
10 Luglio 2024
Breganze, luogo di storia, tradizioni ed artigianato, si è sempre presentata come un punto geograficamente strategico della Pedemontana Veneta, all’incrocio tra due corsi d’acqua, il Chiavone Bianco e Nero. Cittadina unica per le tradizioni enogastronomiche, ma anche per i meravigliosi paesaggi che si possono scorgere compiendo gli itinerari storico-naturalistici a piedi o in bicicletta che portano alla scoperta di palazzi storici, ville antiche e chiesette, […]

Breganze, luogo di storia, tradizioni ed artigianato, si è sempre presentata come un punto geograficamente strategico della Pedemontana Veneta, all’incrocio tra due corsi d’acqua, il Chiavone Bianco e Nero.

Cittadina unica per le tradizioni enogastronomiche, ma anche per i meravigliosi paesaggi che si possono scorgere compiendo gli itinerari storico-naturalistici a piedi o in bicicletta che portano alla scoperta di palazzi storiciville antiche e chiesette, così come aziende agricole e cantine.

Breganze nella Pedemontana Veneta

Breganze nella Pedemontana Veneta

Breganze nella Pedemontana Veneta e il vino

Un territorio che presenta un’eccellenza nella viticoltura fin dai tempi antichi grazie alla produzione di vini pregiati ed esclusivi che ad oggi le attribuiscono il nominativo di “Città del Vino”.
Attualmente, Breganze è rinomata per la ricca produzione di vini DOC e vede la presenza di numerose aziende con la produzione di 15 tipologie di vini.

Torcolato Breganze DOC

Il Torcolato, un vino dal sapore dolce, pieno e vellutato e dal colore giallo dorato, si caratterizza per un bouquet di profumi intensi con note di miele, fiori, vaniglia e legni nobili. La Denominazione di Origine Controllata regola il Torcolato, che viene prodotto esclusivamente nella zona di Breganze.

Il nome Torcolato deriva dal metodo di appassimento dell’uva: i grappoli una volta raccolti e messi a “riposo”, si attorcigliano ed intrecciano con una coppia di spaghi, per rimanere ad appassire durante i quattro mesi prima della spremitura.

I vini di Breganze

 

Cosa visitare a Breganze

 

Piazza Mazzini con il Campanile

La piazza con gli antichi edifici del ‘700 nel lato ad est, è una delle piazze più notevoli del Veneto, dominata dal campanile, simbolo di Breganze ed esempio particolarmente rilevante di torre in stile lombardesco.
Con un’altezza di ben 90 metri è il secondo campanile più alto del Veneto dopo quello di San Marco a Venezia, permettendo dall’alto una vista a 360° sul paesaggio circostante.
Rimane oggi uno tra i più suggestivi concerti esistenti per qualità musicali, nonché tra i più difficoltosi in assoluto da suonare in quanto la campana maggiore pesa 2830 kg.

Breganze nella Pedemontana Veneta

Visuale della Piazza e del campanile di Breganze

 

Le Ville

Breganze presenta numerose ville e dimore storiche, partendo dall’Antico torrione, costruzione fortificata medioevale della seconda metà del Duecento ristrutturata nel 1938, era una delle dimore dei Signori di Breganze.

Spiccano poi Villa Mascarello Noventa, fortilizio medioevale trasformato in villa nel Quattrocento. Questo complesso è dominato da una torre merlata, probabilmente risalente ad un sistema di fortificazioni medievali della zona, e Villa Diedo, dotata di una gradinata barocca fiancheggiata da statue di Orazio Marinali e diverse sale interne affrescate. Circondata da un ampio parco, sorge su un pendio e vi si accede salendo una lunga scalinata accompagnata da statue di pietra di Vicenza.

Infine citiamo Villa Monte, edificio cinquecentesco prototipo della villa veneta e La Villa Malvezzi ex Laverda, unico esempio di villa in stile Liberty a Breganze, costruita agli inizi del Novecento durante la Grande Guerra e fu la sede del comando del Genio. Rilevante nel giardino è la presenza dell’ex ghiacciaia seminterrata.

 

Maglio Tamiello

Di grande importanza storica è l’Antico Maglio Tamiello, risalente al XVI secolo, dove è ancora perfettamente funzionante il maglio azionato dalla forza dell’acqua mediante una ruota sulla Roggia Breganzina.
All’interno del Museo del Maglio ci si trova immersi in un’atmosfera di tempi passati: ore di duro lavoro accompagnate dal fruscio regolare delle pale sull’acqua, dal tocco cadenzato del maglio, dal rumore prodotto dal funzionamento degli altri macchinari alimentati dalla forza dell’acqua.

Il Maglio a Breganze

 

Itinerari e passeggiate a Breganze nella Pedemontana Veneta

Breganze  presenta molti percorsi escursionistici o ciclabili, immersi tra le bellezze paesaggistiche, artistiche e storiche del territorio, passeggiando tra le stupende colline o pedalando in campagna.
Scopriamo i principali itinerari e le semplici passeggiate.

 

La Strada del Torcolato e dei Vini Doc Breganze

Un percorso enoturistico che si sviluppa nella fascia pedemontana vicentina tra le vallate dei fiumi Astico e Brenta, passando per la zona DOC Breganze, partendo da Thiene fino ad arrivare al Ponte di Bassano. Si tratta di una Strada enogastronomica che porta alla scoperta del territorio e dei suoi prodotti.
La Strada del Vino propone un percorso di scoperta delle cantine produttrici disseminate nel breganzese.

Breganze nella Pedemontana Veneta

Il Torcolato a Breganze

Dal centro storico alle Ville

Passeggiata di 6,5km che parte dalla storica Piazza Mazzini con prima tappa al Duomo, passando poi per Villa Arrigoni-Poli.
Salendo i colli breganzesi si giunge a Villa Diedo e per Villa Mascarello-Noventa.
Tornando verso il centro cittadino si passa per Villa Savardo e il suo Oratorio di S.Giovanni Battista del Calderari.

Si segue poi il percorso ciclopedonale che scende dalla villa lungo la collina ammirando gli scorci sul panorama e sugli immensi vigneti, fino ad arrivare all’area delle scuole, dove lì vicino si trova la Colombara Pagello-Monza.
Ammirata la Colombara si può ritornare verso il centro cittadino seguendo il percorso pedonale.

Gli itinerari a Breganze nella Pedemontana Veneta

Sentiero dei Degani e colle S. Lucia

Il percorso di 3,5km si sviluppa principalmente in zone collinari godendo di ampie vedute paesaggistiche come quella che si può ammirare dal Colle S. Lucia.
Partenza da Piazza Giuseppe Mazzini, toccando poi alcune ville e palazzi storici come il Casino Brogliati immerso negli uliveti in zona panoramica, e scendendo si trova la Colombara Randi lungo il sentiero dei Degani e si giunge poi al Torrione.
Si possono osservare dall’esterno altri maestosi palazzi, per arrivare poi nella piazza del paese dove si trova la cinquecentesca dimora di Palazzo Aviani.

Breganze nella Pedemontana Veneta

Breganze nella Pedemontana Veneta

Maggiori info ed eventi nel sito di Pedemontana Veneta e colli e in Cuore Pedemontana

Altre Curiosità

Le antiche Birrerie di Piovene Rocchette

Le antiche Birrerie di Piovene Rocchette

Tra le colline dell'Alto Vicentino sorge Piovene Rocchette, un piccolo comune che custodisce gelosamente un tesoro antico: la sua tradizione birraria risalente al Medioevo. L'abbondanza di sorgenti d'acqua pura, elemento chiave per la produzione di birra, rese questo...

leggi tutto
Valli del Pasubio: un territorio da scoprire

Valli del Pasubio: un territorio da scoprire

Situato a nord-ovest della provincia di Vicenza, al confine con la provincia autonoma di Trento, il paese di Valli del Pasubio appartiene al territorio dell’Alta Val Leogra, ed è cinto dal gruppo montuoso del Sengio Alto e del Monte Pasubio, montagna sacra all’Italia....

leggi tutto
Museo Etnografico di Tonezza

Museo Etnografico di Tonezza

Il Museo Etnografico situato a Tonezza del Cimone prende il nome di "Caselo dei Grotti" dalla destinazione che ha avuto questo edificio, ultimo casello turnario per la lavorazione del latte dell’altopiano di Tonezza. Ogni contrada di montagna aveva il suo centro di...

leggi tutto
0
IL TUO CARRELLO
  • No products in the cart.